servizi settore oleico

Test e servizi per il settore oleicolo

Analisi su oli di oliva vergini

Analisi su oli di oliva vergini

Analisi su oli di oliva vergini

L’olivo, presente fin dall’antichità nei paesi dell’area mediterranea è una pianta resistente che sa adattarsi all’ambiente in cui cresce. La pianta è influenzata in maniera decisiva dalle caratteristiche del territorio dove si sviluppa, cosa che ha favorito la diffusione di tipi genetici fortemente legati all’area geografica di impianto.

Del migliaio circa di cultivar presenti nel mondo, il nostro paese ne vanta il maggior numero: queste portano ad una produzione di olio importante e variegata che, in quantità, si colloca al secondo posto a livello mondiale dopo la Spagna e prima della Grecia, ma al primo per oli di qualità riconosciuti dalla UE, con 42 prodotti DOP e 6 IGP.

Proprio per mantenere le posizioni al top in ambito produttivo e la leadership nella fascia alta del mercato della produzione oleicola, le aziende della filiera trovano nei Laboratori pH una struttura che fin dalla sua fondazione nel 1982 lavora accanto agli operatori di questa industria fiore all’occhiello del nostro paese: dagli olivicoltori, alle aziende impegnate nell’estrazione, da quelle confezionatrici fino alla distribuzione.       

I servizi dei laboratori pH per le aziende della filiera oleicolo

  • Valutazione Organolettica per la classificazione degli oli di oliva: i Laboratori pH al proprio interno possiedono un panel di assaggiatori professionali, competenti nell’accertamento delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini (ai sensi del regolamento (CE) n. 2568/91), ed è l’unico panel privato indipendente italiano ad essere riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, oltre ad essere accreditato 17025 per questa prova.
  • Analisi per la determinazione delle caratteristiche di qualità e di purezza degli oli di oliva, ai sensi del Regolamento (CEE) n. 2568/91 e successive modificazioni.
  • Ricerca di contaminanti: Pesticidi, Plastificanti, IPA, MOSH/MOAH, Metalli pesanti, Diossine e PCB, 3-MCPD: 3-monocloro-1,2-propandiolo (per olio di oliva raffinato).

MOSH E MOAH

 

Gli acronimi MOSH (Mineral Oil Saturated Hydrocarbons) e MOAH (Mineral Oil Aromatic Hydrocarbons) identificano olii minerali di origine fossile dannosi per la saluteI Laboratori pH hanno sviluppato e validato una metodica specifica per la determinazione dei MOSH&MOAH negli oli vegetali, un’analisi che prevede una complessa fase preparativa del campione e successiva analisi strumentale con la tecnica HPLC-GC-FID on line. Questa analisi strumentale on line permette, insieme alla corretta purificazione del campione, il raggiungimento di limiti di quantificazione estremamente bassi (LOQ 1 mg/kg), necessari per la commercializzazione del prodotto all’interno della UE.

 

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO

L’olio di oliva viene classificato in base ai risultati delle analisi fisico-chimiche e della valutazione organolettica oltre che dei metodi utilizzati per la sua estrazione dalle olive (meccanici, fisico/chimici, raffinazione). Le denominazioni che possono essere date agli oli di oliva, in ambito UE, fanno riferimento al Regolamento CE 2568/91 e alle numerose modificazioni in seguito intervenute.   

A livello extra CEE non esiste uno standard riconosciuto. Il Codex Alimentarius prevede delle specifiche in linea con quelle messe a punto dall’IOC (International Olive Oil Council, massima autorità internazionale nel campo oleicolo), ma con alcune differenze nella classificazione dei tipi di oli, nella loro definizione e nelle procedure per le analisi. In mancanza di standard internazionali si supplisce con specifiche nazionali.

La normativa internazionale riconosciuta così come le legislazioni nazionali, sono costantemente soggetti a variazioni e aggiornamenti per contrastare le frodi che colpiscono soprattutto gli olii più pregiati. Agli standard sovranazionali possono essere inseriti disciplinari specifici, come sono quelli per la DOP (Denominazione di Origine Protetta), l’IGP (Indicazioni Geografica Protetta) o quelli per il biologico.

Il sistema europeo DOP e IGP, nato nel 1992 con il Regolamento CE 2081/92 e sostituito in seguito dal Regolamento CE 510/2006, ha come obiettivo la protezione dell’origine dei prodotti soprattutto quelli di qualità superiore.   

Perché scegliere i Laboratori pH

I Laboratori pH perseguono gli obiettivi del miglioramento continuo, dell’efficacia e dell’efficienza del servizio adottando le soluzioni tecnologiche, organizzative e procedurali più funzionali, oltre a garantire l’addestramento continuo, a tutti i livelli, del proprio personale ed il mantenimento nel tempo dei requisiti professionali necessari per le attività. I Laboratori pH, nello svolgimento del servizio, applicano e ottemperano a tutte le prescrizioni e gli obblighi previsti in materia di sicurezza e salute dei lavoratori ai sensi del D.Lgs. 81/2008, anche quando il personale svolge attività presso i clienti, limitatamente ai rischi connessi all’uso di attrezzature ed impianti.

I Laboratori pH considerano un elemento cardine della propria strategia imprenditoriale la gestione ambientale, intesa come rispetto delle risorse naturali e limitazione dell’impatto ambientale, attuato attraverso il miglioramento continuo delle performances aziendali.

Esplora

Test sulle olive dei laboratori pH
Blog

Il naso delle olive

LEGGI L'ARTICOLO

Vedi tutte le risorse

Come possiamo aiutarti?

Site Selector