Choose another country to see content specific to your location

//Select a site

Il futuro nelle Wearable Technology

Tra sicurezza e innovazione

Le Wearable Technologies (tecnologie indossabili) sono tra i modelli di digitalizzazione più quotati degli ultimi anni: nel 2019 sono al secondo posto nella classifica pubblicata da Forbes delle migliori tecnologie su cui investire per la trasformazione digitale. La complessità delle Wearable Technologies, tuttavia, aumenta la necessità di realizzare prodotti sicuri, in cui l’alto livello d’innovazione implica anche l’esposizione a nuovi rischi.


È noto a tutti che oggi siamo attraversati da una nuova rivoluzione, quella digitale, il che comporta profondi cambiamenti nell’approccio alla cultura, al lavoro e al tempo libero. Ci troviamo a vivere il quotidiano in un modo sempre più “virtuale” e molti tradizionali servizi ci vengono offerti anche via computer, grazie al quale riusciamo a comprimere sempre più il nostro tempo.Tra le tante tecnologie digitali che si stanno sviluppando, noi oggi vogliamo focalizzare l’attenzione sulle Wearable Technology che sta diventando un mercato sempre più crescente e si prevede che continuerà a farlo. Ciò è dimostrato anche dall’ultimo Report di Lux Research, pubblicato da Forbes, che traccia una classifica dettagliata delle tecnologie che più di tutte nel 2019 avranno il potenziale per trasformare il mondo nel prossimo decennio.

Ai primi tre posti della classifica, con l’indicazione dell’investimento compiuto finora per ciascuna tecnologia, troviamo il Machine Learning & Intelligenza Artificiale, le Wearable Technology e la Stampa 3D, settore su cui i brevetti depositati sono scresciuti fino al 60% dal 2014[1].

Tecnologie che trasformeranno il mondo

Inoltre il Report evidenzia che le Wearable Technologies sono salite di ben sette posizioni rispetto al 2018 e che da diversi anni sono centro di studi e ricerca per renderle sempre più efficaci e sicure.

Fino a poco tempo fa le Wearable Technology venivano identificate come dispositivi utilizzati nel mondo dello sport e nella moda, oggi trovano applicazione anche in molti altri differenti settori come quello medicale, quello del benessere personale, del gaming, della sicurezza e della domotica[2].

Com’è facile intuire, le aziende produttrici che intendono investire in questo settore devono affrontare numerosi aspetti tecnologici, che vanno dalla qualità, alle prestazioni fino alla sicurezza dei loro prodotti, oltre a dover far fronte ai regolamenti e a specifici requisiti per ciascuna tipologia di prodotto. 

La sicurezza delle Wearable Technology

TÜV Italia e il Gruppo TÜV SÜD possono dare un supporto ai propri clienti sugli aspetti più critici della sicurezza delle Wearable Technology.

Prestazione delle batterie

Per vincoli dimensionali e di forma, in questi dispositivi, la durata della batterianon è condizionata dalla sua grandezza, ma piuttosto dall’ottimizzazione delle prestazioni funzionali e dal tempo di utilizzo del dispositivo, oltre che dalla riduzione della rigidità della batteria stessa. Alcune tecnologie di connessione wireless come il Bluetooth, il Wi-Fi e ZigBee incidono sul consumo di energia della batteria e sulla velocità di trasferimento dei dati ad altri dispositivi o in aree “cloud” della rete.

Per la sicurezza delle batterie il gruppo TÜV SÜD svolge:

  • test del ciclo di vita della batteria 
  • test ambientali
  • calendar test life

Sostanze chimiche pericolose

Per garantire la sicurezza degli utilizzatori, i produttori devono anche individuare ed eliminare le sostanze chimiche pericolose che possono venire a contatto con la pelle, così come l’eventuale presenza di litio nelle batterie.

Per gli aspetti legati al contenuto chimico potenzialmente pericoloso, TÜV Italia valuta la conformità dei prodotti rispetto alle direttive RoHS, REACH e WEEE.

Compatibilità elettromagnetica, biocompatibilità e sicurezza dei dati

Infine, con questi temi si intersecano anche altre questioni importanti come la biocompatibilità, i livelli di esposizione alle radiofrequenze, i requisiti normativi per la sicurezza elettrica, l'efficienza energetica e la sicurezza dei dati e della privacydegli utenti nell’uso delle applicazioni.

In questo ambito, TÜV Italia può eseguire:

  • test di compatibilità elettromagnetica (EMC)
  • test di biocompatibilità per i dispositivi medici indossabili 
  • prove sulle apparecchiature wireless in radiofrequenza 
  • Specific Absorption Rate testing (SAR)
  • Servizi customizzati per la sicurezza dei dati

Per approfondire:

[1] https://forbes.it/2019/02/26/bmw-daimler-accordo-car-sharing-uber/
[2] https://www.wired.it/gadget/accessori/2015/01/16/wearable-technology-cosa-succede-in-italia/

 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector