shutterstock 254877151
6 min

La certificazione dei prodotti wireless

Come essere competitivi nel mondo

Articolo di: Redazione Data: 12 Oct 2023

Come le persone, anche i dispositivi wireless hanno bisogno di credenziali come un passaporto o un visto per attraversare le dogane. Quando un produttore o un marchio vuole esportare i propri prodotti, deve rispettare i requisiti di conformità stabiliti dal Paese in cui vuole entrare. In caso contrario, si espongono a sanzioni, multe e ritardi nella distribuzione. 

Ma la conformità non è sempre un processo semplice: gli esportatori devono navigare in un ampio spettro di sfumature normative regionali e nazionali, e le normative sono in continua evoluzione.


Se state cercando di esportare i vostri prodotti wireless a livello globale, ecco cosa dovete sapere.

PERCHÉ LA CERTIFICAZIONE è così importante?

Le certificazioni esistono per diversi motivi: per la sicurezza informatica e la protezione dei dati personali e della privacy, per gestire le potenziali interferenze tra i dispositivi wireless e per mantenere l'esposizione umana alle radiofrequenze entro livelli sicuri.

Le aziende devono conoscere le gravi conseguenze di una mancata conformità:

  • I prodotti non conformi possono essere bloccati alla  dogana, sequestrati o restituiti.
  • Potrebbe essere necessario riprogettare i dispositivi, con conseguenti ritardi e perdite di fatturato.
  • Se il vostro prodotto è già nel Paese e viene trovato non conforme, potreste incorrere in accuse civili o penali (comprese multe salate o la possibilità di essere incarcerati), pubblicità negativa e la vostra azienda o il vostro prodotto potrebbero essere banditi dal Paese.

IL COMPLESSO PANORAMA DELLA CONFORMITÀ NORMATIVA

Come primo passo, le aziende di solito si assicurano approvazioni ampiamente accettate, come le certificazioni CE dell'Unione Europea o FCC degli Stati Uniti. Tuttavia, sebbene questi certificati siano accettati in molti Paesi al di fuori degli Stati Uniti e dell'Unione Europea, potrebbe essere necessario superare alcuni requisiti specifici del Paese, tra cui quelli relativi ai test dei prodotti, all'etichettatura o all'ispezione delle spedizioni.

 

I REQUISITI VARIANO A SECONDA DELLE AREE GEOGRAFICHE

 

Numerosi Paesi dell'Africa, del Medio Oriente, dell'Australasia e dell'Asia (compresi il Tagikistan e l'Uzbekistan) tendono a richiedere, per la revisione, solo di presentare i documenti di conformità tecnica secondo le direttive applicabili dall'Istituto europeo per le norme di telecomunicazione (ETSI). Tuttavia, alcuni Paesi che accettano l'ETSI possono ancora discostarsi da questi standard e possono persino richiedere un campione del prodotto. Anche i prodotti wireless che utilizzano cellulari, Wi-Fi e RFID devono essere valutati per verificarne l'allineamento con le frequenze consentite in ciascun Paese.

 

 

I Paesi dell'America Latina e dei Caraibi di solito preferiscono la documentazione FCC , la Commissione federale per le Comunicazioni degli Stati Uniti

 

 

I Paesi dell'Asia e del Pacifico hanno generalmente requisiti propri o variazioni dei requisiti dell'UE.

 

 

Alcuni Paesi non accettano i rapporti di prova FCC o ETSI e chiedono invece l'invio di campioni del prodotto per poter eseguire i test personalmente. Giappone, Cina, Taiwan, Brasile e Messico rientrano in questa categoria, così come altri Paesi asiatici.

 

LE NORMATIVE SONO IN CONTINUA EVOLUZIONE

Un altro aspetto che complica il processo di certificazione è il fatto che le normative sono in continua evoluzione. Ad esempio, l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia ha avuto un impatto notevole sulla regione della Comunità degli Stati Indipendenti, per cui le aziende che desiderano commercializzare i loro prodotti qui devono fare attenzione a non infrangere le sanzioni internazionali.

Anche la pandemia ha avuto un notevole impatto: molte autorità di regolamentazione forniscono ora servizi online e accettano audit a distanza. Alcune autorità di regolamentazione hanno dovuto ridurre la validità dei certificati e aumentare le tariffe di certificazione per recuperare l'aumento della spesa verificatosi durante la pandemia.

Altre tendenze imminenti da tenere d'occhio sono:

  • la rapida evoluzione delle normative relative al 5G e al Wi-Fi 6E
  • la cybersecurity, che molti enti normativi stanno esaminando con sempre maggiore attenzione
  • i requisiti iPv6, che i Paesi stanno esplorando e che la Malesia è la prima a includere come parte della propria certificazione
  • l'abbandono graduale della tecnologia GSM (2G), una larghezza di banda che è già stata interrotta in diversi Paesi

ACCESSO AL MERCATO GLOBALE: CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI WIRELESS

Come possono le aziende ottenere la certificazione dei loro prodotti?

  • Il processo di determinazione delle normative applicabili e di gestione della conformità dei prodotti si chiama Global Market Access (GMA). Comprende test, certificazioni e altre approvazioni applicabili. Potete occuparvene voi stessi o collaborare con aziende specializzate in servizi GMA.

Chi deve richiedere la certificazione?

  • Il responsabile della certificazione dei prodotti è il produttore, che può essere o meno il titolare del marchio, oppure la società locale che rappresenta il produttore, che può essere il titolare del marchio locale, l'importatore o il distributore. Si tenga presente che la maggior parte delle certificazioni è necessaria al momento dell'importazione, non della vendita.

Qual è il primo passo da compiere?

  • Prima di iniziare il processo, è necessario conoscere bene il proprio prodotto. Chiedetevi: A cosa serve? Chi è l'utilizzatore previsto? Quali sono le sue specifiche tecniche e commerciali? Di quali tecnologie wireless dispone e quali sono i moduli utilizzati per abilitarle?
  • Esistono altri mezzi per ottenere la certificazione globale?

    Sì, ci sono altri mezzi per ottenere la certificazione globale. Ad esempio, lo schema IECEE CB è un sistema internazionale con più di 50 Paesi membri. I produttori e i marchi possono utilizzare questo schema per ottenere potenzialmente l'accesso a tutti i Paesi membri senza dover ricorrere a test costosi. Tuttavia, questo sistema potrebbe non coprire tutti i requisiti GMA, per cui è necessario verificare la presenza di ulteriori schemi di certificazione nei Paesi in cui si intende vendere.

FARE DA SOLI O COLLABORARE CON ESPERTI DELLA CONFORMITÀ?

Le aziende che richiedono la certificazione di solito collaborano con società come TÜV SÜD che possono facilitare il processo di testing e certificazione GMA. È possibile anche fare da sé e avere un vantaggio economico, ma questo presenta anche notevoli svantaggi.

 La mancanza di uno qualsiasi dei numerosi requisiti può costare cara in futuro. I produttori spesso subiscono ritardi quando le autorità di regolamentazione chiedono una documentazione di cui non sapevano di aver bisogno. left arrow La collaborazione con degli esperti GMA può aiutarvi a preparare tutto in anticipo e ad accelerare il processo. 
 Molti enti regolatori hanno anche una scarsa presenza online, il che rende difficile mettersi in contatto con loro, determinare i requisiti e presentare la domanda di certificazione.   left arrow Aziende come TÜV SÜD hanno già contatti con gli enti normativi e con altre figure chiave e possono svolgere il lavoro di contatto.
 Alcuni Paesi richiedono l'esecuzione di test aggiuntivi in loco, la presenza di una persona locale per presentare la domanda o di un'azienda locale che detenga il certificato per conto del produttore.  left arrow Organizzare tutto questo da soli può essere complicato, ma aziende come TÜV SÜD di solito hanno accordi in essere con aziende locali che possono agire come rappresentanti.
 Inoltre, in questi Paesi stranieri si possono incontrare barriere culturali e linguistiche. Alcuni enti normativi impiegano più tempo a rispondere alle e-mail scritte in inglese; l'uso della lingua locale renderà la corrispondenza più efficiente left arrow La vasta rete di contatti locali di TÜV SÜD può aiutarvi a comunicare meglio con gli enti normativi.
 

4 MODI PER RENDERE LA CERTIFICAZIONE EFFICIENTE ED ECONOMICA

1. Essere consapevoli dei requisiti di conformità dei Paesi di destinazione fin dalla fase di sviluppo del prodotto
L'errore più grande che commettono i produttori è quello di eseguire tutti i test prima di decidere dove vendere, per poi scoprire che i mercati di destinazione richiedono una serie di test diversi.

2. Per evitare ritardi, è necessario disporre di una documentazione chiara e completa
Assicuratevi che tutti i documenti siano allineati (numero e nome del modello corretti, dettagli del marchio e del produttore, ecc.) Se necessario, preparate una copia del manuale d'uso nella lingua locale del regolatore.

3. Attenzione alle approvazioni modulari
L'utilizzo di componenti o moduli radio già certificati nei mercati di destinazione può ridurre i costi e i requisiti di collaudo, ma alcuni Paesi potrebbero richiedere ulteriori test e certificazioni per il prodotto finale in cui tali componenti sono installati.

4. Ricontrollare sempre i requisiti specifici del Paese di esportazione
Le approvazioni CE e FCC hanno un'ampia copertura geografica, ma anche una piccola deviazione di un Paese da questi standard può avere importanti implicazioni sulla la vostra esigenza di certificazione.


LAVORATE CON ESPERTI DI FIDUCIA NELL'ACCESSO AL MERCATO GLOBALE

Per assicurarvi che i vostri prodotti wireless arrivino sul mercato velocemente e in buona forma, prendete in considerazione la possibilità di collaborare con aziende che conoscono i dettagli dell'accesso al mercato globale. TÜV SÜD è uno sportello unico per le prove e le certificazioni. Siamo esperti di conformità con una portata globale, pronti ad assistervi in ogni fase del processo.

Forniamo un supporto pre-compliance, effettuando ricerche approfondite sui requisiti dei Paesi di destinazione e vi aiutiamo ad adattare di conseguenza i vostri piani di produzione e di testing. Invieremo i campioni dei vostri prodotti per i test, ci metteremo in contatto con i laboratori locali, presenteremo la vostra domanda, manterremo i contatti con gli enti normativi per rispondere a qualsiasi domanda di follow-up e, dopo il rilascio dei certificati, vi informeremo sulle modifiche normative pertinenti e sui certificati in scadenza, per assicurarci che le vostre vendite possano continuare senza il rischio di commercializzare involontariamente prodotti non certificati.

Contattateci oggi stesso per saperne di più.

 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector