Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

UNI 10881 - Servizi di assistenza residenziale per anziani

Aggiungere valore con il nostro portafoglio di servizi

  1. Nell’ambito dei servizi socio assistenziali alla persona, il concetto di qualità si sta evolvendo sempre più: essa infatti non dipende più solo dalla qualità delle prestazioni del personale, destinate a moltiplicarsi rispetto all’attuale proliferare dei bisogni individuali degli utenti, ma dipende anche dalla qualità organizzativa, cioè dalla capacità di una struttura di convogliare le attività umane di ciascuna risorsa, di ciascun ruolo, all’interno di una data organizzazione in modo logico, con un progetto organico e con la consapevolezza che solo un’azione coerente e finalizzata può produrre risultati soddisfacenti.

Oggi è fondamentale per le organizzazioni che operano nel settore socio assistenziale avere come riferimento un modello organizzativo di programmazione, di previsione, di ascolto e di coinvolgimento dell’utente.
La Norma UNI 10881 rappresenta un “modello di cura” per le realtà che erogano servizi socio assistenziali in regime residenziale rivolti ad anziani, basato sulla centralità dell’utente e con un approccio per processi secondo una prospettiva di valutazione multidimensionale ed una logica di lavoro non più per compiti, bensì per progetti e per obiettivi orientati ai risultati.

La UNI 10881 è quindi una Norma che entra nel merito di quelli che sono i fattori qualificanti del servizio assistenziale residenziale per anziani:

  • requisiti dei processi socio - sanitari assistenziali:
    • informazione;
    • fase di ammissione;
    • fase di inserimento;
    • fase di dimissione;
    • attività collaterali;
  • requisiti per la realizzazione processi socio sanitari assistenziali:
    • responsabilità della direzione;
    • realizzazione della attività;
    • gestione delle risorse umane;
    • attività di controllo;
    • attività di misura, analisi e miglioramento;
  • requisiti per la progettazione di servizi innovativi.

TÜV Italia, come ente terzo indipendente, svolge attività di certificazione secondo le modalità descritte nel Regolamento Generale relativo allo schema "certificazione di servizio – processo".

  • Preaudit facoltativo L'audit facoltativo è condotto presso il sito dell’organizzazione richiedente la Certificazione e ha come obiettivo quello di ottenere informazioni sulla completezza e grado di implementazione del sistema di gestione dell’Organizzazione.
  • Audit di certificazione L’audit ha lo scopo di accertare che il sistema correlato alla Norma di servizio implementato dall’Organizzazione sia efficacemente messo in pratica. L’audit di certificazione è strutturato in due fasi distinte: un audit documentale (1° stadio) ed un audit di certificazione (2° stadio).
  • Emissione del certificato Se tutti gli accertamenti eseguiti in detta fase hanno dato esito favorevole viene emesso il certificato iniziale che ha durata annuale ed è subordinato  sia all’ all’esito  positivo della  sorveglianza periodica a 12 mesi  comunicata tramite lettera  LMCS che alla validità del certificato UNI EN ISO 9001.
  • Audit di sorveglianza Gli audit di sorveglianza hanno lo scopo di accertare che l’Organizzazione certificata mantenga un efficace sistema conforme ai requisiti previsti dalla Norma di servizio. L’audit di sorveglianza è obbligatorio ai fini della continuità della validità del certificato (un anno dalla data della delibera).

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa