LA CERTIFICAZIONE EN ISO 3834 PER LA SALDATURA

Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici sia in officina sia nel cantiere di messa in opera

Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici sia in officina sia nel cantiere di messa in opera

I processi di saldatura per fusione sono largamente utilizzati in ambito industriale per la realizzazione di prodotti, sia semplici che complessi. È dunque importante verificarne la qualità dei procedimenti. Altrettanto importante avere una corretta gestione del processo di fabbricazione, sia in officina che in cantiere, di qualsiasi tipo di costruzione saldata per fusione.

Cos’è la ISO 3834?

La norma UNI EN ISO 3834 definisce i requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici sia in officina sia nel cantiere di messa in opera. È uno standard che stabilisce i requisiti di qualità per la corretta gestione del processo di fabbricazione mediante saldatura.

È una norma estremamente trasversale e la sua applicazione può estendersi ad un’ampia gamma di aziende:

  • aziende che realizzano componenti in pressione, insiemi o piping soggetti a normative nazionali o internazionali (PED, ASME);
  • aziende che operano nel campo impiantistico (impianti chimici, petrolchimici, produzione di energia, siderurgici, ecc);
  • aziende che realizzano strutture saldate per l'edilizia;
  • aziende che operano nel settore ferroviario.

Perchè la ISO 3834 è importante per il business?

Con la certificazione ISO 3834, l'azienda è in grado di:

  • soddisfare le richieste contrattuali sempre più diffusamente espresse in merito alla certificazione aziendale secondo questo standard;
  • definire e mantenere i requisiti di qualità per la saldatura all’interno della propria Organizzazione;
  • regolamentare la gestione del “processo speciale” saldatura come integrazione della UNI EN ISO 9001;
  • soddisfare i requisiti cogenti relativi alle attività di Saldatura nell’ambito delle direttive europee (PED, CPD, Recipienti Semplici).

ITER DI CERTIFICAZIONE

L’iter di certificazione adottato da TÜV Italia è articolato nelle seguenti fasi fondamentali:

  • avvio dell’iter di certificazione; 
  • eventuale visita preliminare (pre-audit); 
  • audit di 1° stadio (esame della documentazione e visita iniziale); 
  • audit di 2° stadio (o audit per la certificazione) per la verifica iniziale del sistema di gestione aziendale e dei processi di saldatura;
  • emissione del certificato a seguito del parere positivo da parte del Comitato di Approvazione;
  • audit periodici per il mantenimento del certificato (audit di sorveglianza e di rinnovo);
  • certificato. 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector