Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

Accessori sicuri per animali sicuri

Take a break with us

Avete un animale domestico? Allora vi sarà sicuramente già capitato di interrogarvi se questo o quell’accessorio sia sicuro per il vostro animale. TÜV Italia e TÜV SÜD vi aiutano a sciogliere questo importante dilemma.


Chi ha un animale domestico, sa bene quanto sia complicata la gestione e l’accudimento di un cane o di un gatto (per citare gli animali più comuni). I padroni di animali conoscono le innumerevoli necessità ed esigenze che ha un animale. Il mondo degli animali domestici è un mondo a sé stante e, oggi più che mai, la cura e l’attenzione dei padroni verso il proprio animale è in costante crescita. Di pari passo, anche il mercato offre un ventaglio di prodotti e accessori per animali sempre più ampio, che va dai prodotti per l’alimentazione a quelli per l’abbigliamento, dai guinzagli alle cucce, dai giochi ai “trasportini” per il viaggio.

Chiunque abbia o abbia avuto un animale si sarà prima o poi imbattuto nella scelta del guinzaglio giusto: guinzaglio hunter oppure doppio? Di quale materiale? Avvolgibile o a catena?
Vi sarà sicuramente capitato di addentrarvi nello sconfinato mondo dei divisori per auto e dei trasportini. Oppure, ancora, quante volte vi siete chiesti quale sia il gioco più adatto al vostro cane?

Insomma, gli animali domestici godono di sempre maggiori attenzioni, cure e tutele da parte dei loro padroni. E il tema della sicurezza per il proprio “cucciolo” è sempre più sentito. Purtroppo, però, sia in Europa che nel resto del mondo non sempre esistono normative o regolamenti che disciplinino in modo chiaro e univoco questo settore. Esiste quindi l’esigenza sempre più impellente di acquistare accessori sicuri per i nostri animali.

TÜV Italia, insieme a TÜV SÜD, ha creato team di lavoro specifici con lo scopo di stabilire protocolli interni di prova per offrire prodotti “Safety Friendly” anche per questa particolare categoria di utenti.

In questo ambito sono state perciò create procedure di prova per verificare prodotti come guinzagli, sistemi per la ritenuta, giocattoli.
Conosciamo meglio queste procedure, con il nostro esperto Gianpaolo Mensa, Business Line Manager settore Hardline al quale abbiamo chiesto di raccontarci quali prove vengono eseguite per ciascun prodotto.

GUINZAGLI

animali-sicuri-guinzagliPer i guinzagli è stato sviluppato un protocollo di prova che nasce da una specifica esigenza del mercato. Chi ha animali domestici, infatti, è spesso molto attento alla loro sicurezza e benessere: in alcuni casi, i proprietari si sono lamentati presso i punti vendita specializzati del fatto che gli animali avessero subito lesioni in corrispondenza dei punti di fissaggio del guinzaglio. In presenza di un prodotto non soggetto a normative specifiche, sia i fabbricanti che le catene della distribuzione non sono in grado di rispondere adeguatamente a queste lamentele.

TÜV Italia ha effettuato quindi un’analisi del rischio che ha portato alla creazione di una procedura proprietaria in grado di far ottenere il marchio di sicurezza a questa categoria di prodotti. L’ergonomia del guinzaglio, e il sistema utilizzato per permetterne lo svolgimento seguendo i movimenti dell’animale, sono aspetti ora normati e verificabili.

 

L'ergonomia - ci spiega Gianpaolo - viene verificata con gli stessi principi ed analoga severità che vengono applicati per le verifiche su prodotti a contatto con i bambini. In particolare, verifichiamo che i guinzagli non abbiamo bordi particolarmente “vivi” bensì che siano “dolci”, arrotondati. Anche l’impatto che può avere con il manto dell’animale è un aspetto importante: per questo verifichiamo non sia messo a rischio da residui di lavorazioni industriali che potrebbero essere meno raffinate rispetto ad un prodotto per l’uomo.
Non esiste un macchinario specifico per tali verifiche. Quella che viene messa in campo al servizio dei nostri amici animali è la competenza acquisita in anni ed anni di testing su prodotti del settore Child care.

SISTEMI DI RITENUTA E TRASPORTINI

animali-sicuri-trasportiniEsattamente come accade per le persone, i sistemi di ritenuta collocati all’interno degli autoveicoli svolgono un’azione fondamentale nel garantire l’incolumità di un animale in caso di incidente. Vanno però pensati in modo che si adattino alle sue specifiche esigenze. Anche in questo caso un’analisi del rischio effettuata utilizzando l’esperienza maturata dai laboratori nel settore automotive ha consentito di creare una procedura proprietaria in grado di verificare il comportamento dei “trasportini” da autovettura.

I test che eseguiamo sono di vario tipo - Gianpaolo scende nel dettaglio - In primis, si fa un’analisi del rischio sul prodotto. I materiali, le caratteristiche costruttive, le capacità dichiarate di carico sono tutte basi di partenza che ci aiutano a creare di volta in volta il pacchetto prove ideale. Normalmente, facciamo riferimento ai requisiti in ambito Automotive per i sistemi di trasporto animali che vengono installati a bordo veicolo, mentre per i trasportini da gatto classici abbiamo preso spunto dalle normative in ambito valigeria.
Facciamo qualche esempio. Per verificare la resistenza dei sistemi di ritenuta che devono limitare l’area “passeggeri-uomo” da quella “animali” simuliamo una decelerazione improvvisa (frenata), ma di piccola entità, tipica di un traffico cittadino. Se il separé che divide le due zone dovesse cedere facendo proiettare il nostro amico a quattro zampe al di là di tale limite, sarebbe messa a rischio sia l’incolumità dell’animale che quella dei passeggeri.  Per un trasportino, invece, fatto totalmente in plastica il rischio è che, se non ben dimensionato, possa cedere ad un carico leggermente superiore a quello previsto, il quale dovrebbe sempre essere indicato sul prodotto in modo permanente e durevole. Per tale motivo abbiamo pensato a prove di carico con coefficienti di sicurezza adeguati a garantire un buon livello di Safety.

Insomma si cerca di pensare sempre a tutto anche per questa categoria di prodotto spesso associato ad un fattore di rischio basso ma fondamentale per garantire il benessere dell’animale e del suo padrone.

GIOCATTOLI

giochi-animali-sicuriQuesta è forse la tipologia di prodotto che presenta il maggior rischio per l’animale, e non solo: proprio perché un prodotto chimicamente non verificato, ma utilizzato in ambito domestico, risulta essere una delle maggiori fonti di rischio anche per chiunque altro coabiti nello stesso ambiente, come, ad esempio, i bambini.

E proprio creando una sorta di parallelismo a livello di categoria di rischio tra bambini e animali, è stata creata una procedura di collaudo che ha lo scopo di verificare la tossicità dei materiali usati nella produzione di giocattoli per animali, oltre alla loro resistenza in certe situazioni di stress fisico (ad es. forze esercitate dall’animale durante la fase di gioco).

Gianpaolo approfondisce meglio: È stato creato un parallelismo nel settore dei giochi per ragioni legate alla loro destinazione d’uso. L’ambiente domestico vede in questo specifico caso due figure a diretto contatto fra loro (animali e bambini) con una percezione del rischio comune (bassa) ed una propensione alla attività ludica altissima. Per questo motivo un giocattolo per animali può essere potenzialmente utilizzato anche da un bimbo, che lo scambia per un proprio oggetto.

L’idea della nostra procedura di collaudo - continua Gianpaolo - è quella di andare a verificare un giocattolo per animali come un giocattolo per bambini sia da un punto di vista fisico che chimico. In questo modo andiamo sia a preservare la salute del bambino che ovviamente quella del nostro amico a quattro zampe. Tra i test fisici che facciamo ci sono le prove di trazione che vanno a verificare la resistenza del prodotto ed al contempo consentono, in caso di rotture, di controllare se i componenti che si separano dal gioco siano di dimensioni tali da essere deglutite sia da un bambino che, di conseguenza, da un animale.
A livello chimico, elenco di seguito solo alcune delle sostanze che vengono rintracciate e mappate all’interno di un prodotto e che, se contenute, devono mantenersi sotto determinati livelli: PAH (Idro Carburi Policiclici Aromatici); Phthalates; Nonylphenole; Cadmium; Lead; Soluble heavy metals (only for toys); Monomers (only for toys); Solvents (only for toys); Plasticisers (only for toys); Azo dyes;Prim. aromatic amines (only for toys); Disperse dyes; Chlorophenole; Chlorinated paraffines; Nickel release; Wood preservatives; Dimethylfumarate; Formaldehyde; Chromium VI, etc.

L’applicazione di queste procedure proprietarie di collaudo, unitamente alla possibilità di ottenere il marchio di sicurezza TÜV SÜD, permette alle aziende produttrici di giochi per animali di rispondere alla domanda di sicurezza da parte del mercato, proponendo un prodotto “Safety Friendly”anche per gli animali domestici.

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa