Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

Audit energetici

Sub heading title

La diagnosi energetica ha l’obiettivo di dare un inquadramento energetico del sito dell’azienda tramite la costruzione di modelli energetici con dettaglio delle principali utenze e ripartizione dei relativi consumi.
L’utilizzo di sintesi dei modelli di dettaglio per centri di costo, aree o utenze consente un confronto immediato del sito con benchmark del settore consentendo di individuare i punti critici e di conseguenza proporre interventi di risparmio energetico, quantificandone risparmi economici e investimento di massima.

OBIETTIVI

  • miglioramento dell’efficienza energetica;
  • riduzione dei costi per gli approvvigionamenti energetici;
  • miglioramento della sostenibilità ambientale;
  • riqualificazione del sistema energetico.

STRUMENTI

  • razionalizzazione dei flussi energetici
  • recupero dei cascami energetici
  • individuazione di tecnologie per il risparmio energetico evidenziandone fattibilità tecnica e convenienza economica
  • ottimizzazione dei contratti di fornitura energetica
  • gestione dei rischi e delle criticità tecniche ed economiche
  • miglioramento delle modalità di conduzione e manutenzione.

Il servizio offerto da TUV Italia per l’elaborazione della Diagnosi Energetica, conforme al D.Lgs 102/2014, alla Norma UNI CEI/TR 11428 ed alla famiglia di norme UNI CEI EN 16247, prevede:

  • Raccolta dati aziendali
  • Sopralluoghi e incontri presso lo stabilimento dell’azienda
  • Analisi del sistema energetico della realtà sottoposta ad esame
  • Elaborazione del bilancio dei flussi energetici suddivisi per modalità di approvvigionamento
  • Valutazione delle relazioni tra i consumi ed i fattori che li influenzano
  • Individuazione dei modelli energetici relativi a ciascun vettore individuato
  • Individuazione di opportunità di miglioramento delle prestazioni energetiche gestionali e tecnologiche
  • Analisi tecnico-economica delle opportunità di miglioramento individuate
  • Ordinamento delle opportunità in funzione delle esigenze del Cliente
  • Redazione di un elaborato di Diagnosi conforme alle Leggi e Normative vigenti
  • Presentazione dell’elaborato all’Organizzazione ed all’autorità (Enea)

PERCHÉ SCEGLIERE TÜV ITALIA

 

  • Elevata competenza dei tecnici TUV Italia, certificati UNI CEI 11339 in ambito industriale e civile
  • Consolidata conoscenza di molteplici settori industriali e dei relativi processi
  • Indipendenza da fornitori di soluzioni tecnologiche ed impiantistiche

DECRETO 102/2014

In attuazione della Direttiva 2012/27/UE, l’Italia, con il Decreto Legislativo 102 del 4 luglio 2014, ha stabilito un quadro di misure per la promozione ed il miglioramento dell’efficienza energetica che concorrono all’obiettivo nazionale di riduzione entro il 2020 di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio di energia primaria conteggiati a partire dal 2010.

Tra le misure contenute nel DLgs 102/14 spicca l’obbligo per aziende energivore e grandi imprese di realizzare e presentare ad ENEA una Diagnosi Energetica dei propri siti produttivi entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni.

La mancata ottemperanza dell’obbligo comporta una sanzione amministrativa da 4.000€ a 40.000€ e l’obbligo di realizzare la Diagnosi entro i 6 mesi successivi. Le Diagnosi Energetiche successive alla prima dovranno essere effettuate sulla base dei consumi reali misurati nell’annualità antecedente alla realizzazione della stessa.

Infine i soggetti che hanno realizzato la Diagnosi Energetica sono obbligati ogni anno n-esimo a comunicare i risparmi energetici conseguiti a seguito di interventi tecnologici o gestionali che abbiano determinato nell’anno n-1 un risparmio pari ad almeno 1% dei consumi di ciascun vettore rispetto all’anno n-2. 

esplora

Le parole chiave della CSR
White paper

Corporate Social Responsibility

Questo white paper descrive alcune soluzioni per strategie CSR di successo

Scaricalo ora

tutte le risorse

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa