Pubblicato il 16° Emendamento del Regolamento N. 10/2011

Previste modifiche all’Allegato I

Previste modifiche all’Allegato I

L’11 luglio 2023 la Commissione Europea ha pubblicato il Regolamento N. 1442/2023 che modifica l’allegato I del regolamento (UE) n. 10/2011 riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari.

Le modifiche introdotte riguardano la lista positiva (Allegato I) relativa ai composti autorizzati per la produzione di materiali plastici a contatto con gli alimenti.

Tra le principali modifiche all’Allegato I segnaliamo:

  • Soppressione di FCM 96 (farina di legno) e FCM 121 (acido salicilico)
  • Nuovi limiti/restrizioni di gruppo per gli ftalati autorizzati:

FCM

Descrizione

Vecchio Limite

Reg. 10/2011

Nuovo Limite

16° emendamento

157

Dibutil ftalato (“DBP”)

0,3 mg/Kg

0,12 mg/kg

0,6 mg/Kg restrizione di gruppo*

159

Benzil butil ftalato “BBP”)

30 mg/Kg

6 mg/kg

283

Bis (2-etilesile) ftalato (“DEHP”)

1,5 mg/Kg

0,6 mg/kg

* Nella restrizione di gruppo rientra anche il composto FCM 1085, 1,2-bis(2-metilpropil) benzene-1,2- dicarbossilato (diisobutilftalato o «DIBP»), che non è autorizzato come additivo per MCA di materia plastica, ma può essere presente in quantità minori come impurità o come conseguenza del suo utilizzo come coadiuvante tecnologico di lavorazione nel processo di fabbricazione di alcuni tipi di materia plastica.

  • Restrizione d’uso per:
  • FCM 728 (acido ftalico, diesteri con alcoli ramificati C8-C10 primari, saturi, più del 60 % di C9, DINP): da non utilizzarsi in combinazione con le sostanze FCM 157, 159, 283, o 1085
  • Aggiunta di 5 nuove sostanze:
    • FCM 1078: tris(2-etilesil) benzene-1,2,4-tricarbossilato
    • FCM 1080: (perclorato di trietanolammina, sale di sodio), dimero
    • FCM 1081: N, N-bis (2-idrossietil) stearilammina parzialmente esterificata con acidi grassi saturi C16/C18
    • FCM 1082: Acido fosforico, esteri misti con 2-idrossietil metacrilato
    • FCM 1083: Dianidride benzofenon-3,3’,4,4’- tetracarbossilica (“BTDA”)

Le nuove modifiche entreranno in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.


Gli esperti dei Laboratori pH sono a disposizione per ulteriori approfondimenti e per verificare la conformità dei diversi materiali a contatto con gli alimenti, supportando il cliente nella stesura di testing plan ad hoc e con l’esecuzione di tutti i test analitici previsti dalle normative Nazionali, Europee ed Internazionali.

 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector