3d techno neon purple blue glowing outline wireframe vertical vertical symbol of charging empty battery with flash isolated on black background with glossy reflection on floor

Il nuovo Regolamento Europeo sulle batterie

Le prospettive e le sfide dell'UE per contrastare il loro impatto ambientale

Le prospettive e le sfide dell'UE per contrastare il loro impatto ambientale

L'Unione Europea ha introdotto un nuovo Regolamento che riguarda la gestione, l’approvazione, il riciclaggio e l'impatto ambientale delle batterie. TÜV SÜD spiega le implicazioni, i benefici e le sfide, nonché il possibile ruolo strategico di un ente terzo.

La determinazione dell’inquinamento che deriva dallo smaltimento delle batterie, ad esempio delle auto elettriche è stato, ed è tuttora, oggetto di polemiche su diversi fronti. Sebbene le vetture elettriche siano ampiamente considerate una soluzione più sostenibile rispetto ai veicoli tradizionali a combustione interna, la gestione ambientale delle batterie esaurite rappresenta una sfida critica. La presenza di materiali tossici nei loro componenti, infatti, unita alla mancanza di infrastrutture adeguate al riciclo, ha generato preoccupazioni riguardo a una possibile contaminazione ambientale.

Le batterie, che non si limitano a quelle per i veicoli elettrici, essendo impiegate in una vasta gamma di dispositivi, sono al centro della rivoluzione energetica globale e renderle sostenibili rappresenta un elemento chiave nella transizione verso un futuro a basse emissioni di carbonio. La ricerca e lo sviluppo mirano a migliorare l'efficienza energetica, ridurre l'uso di materiali critici e sviluppare processi di riciclo avanzati, contribuendo così a garantire una gestione sostenibile delle risorse e a mitigare l'impatto ambientale dell'industria delle batterie.

Su questo tema è scesa in campo l’Unione Europea che, con il Regolamento (UE) 2023/1542 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2023, aggiorna la disciplina sulle batterie e rifiuti da batterie in modifica alla direttiva 2008/98/CE (sui rifiuti), al regolamento (UE) 2019/1020 (vigilanza sui prodotti immessi in mercato) e, di fatto, abroga la Direttiva Batterie (Dir 2006/66/CE) che aveva determinato un miglioramento nell’efficienza ambientale delle batterie e istituito norme e obblighi comuni per gli operatori economici.

Scarica il comunicato in PDF

 

Approfondisci

3d techno neon purple blue glowing outline wireframe vertical vertical symbol of charging empty battery with flash isolated on black background with glossy reflection on floor
Blog

Il futuro delle batterie in Europa

Alla scoperta del nuovo Regolamento dell'UE

Leggi l'articolo

Come possiamo aiutarti?

Site Selector