Nuova Direttiva UE 2024/884 su RAEE

Direttiva (UE) 2024/884: novità per la gestione dei rifiuti elettrici

Nuova Direttiva UE 2024/884 su RAEE

Il 13 marzo 2024, il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva (UE) 2024/884, una modifica della direttiva 2012/19/UE riguardante i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). Questa revisione fa seguito alla sentenza C-181/20 della Corte di Giustizia Europea del 25 gennaio 2022, che ha influenzato la normativa sulla responsabilità estesa del produttore, soprattutto per i rifiuti derivanti da pannelli fotovoltaici.

La direttiva originale del 2012, che a sua volta aveva sostituito la direttiva del 2002, includeva per la prima volta i pannelli fotovoltaici nell'ambito RAEE, imponendo ai produttori di coprire i costi di gestione dei rifiuti dal 2005 al 2012. Tuttavia, la Corte ha eliminato la retroattività di questa disposizione.

Le nuove modifiche specificano che la responsabilità estesa del produttore si applica ai rifiuti da pannelli fotovoltaici immessi sul mercato dopo il 13 agosto 2012 e alle altre apparecchiature elettriche ed elettroniche aggiunte alla direttiva nel 2018. Inoltre, è stato introdotto l'articolo 24-bis, che prevede la revisione della classificazione dei pannelli fotovoltaici e la ricalibrazione degli obiettivi di raccolta basati sulla loro durata di vita.

La direttiva 2024/884 è entrata in vigore l'8 aprile 2024, e gli Stati membri devono adeguarsi entro il 9 ottobre 2025.

Per approfondire scrivi a Elena Fontana

 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector