Choose another country to see content specific to your location

//Select a site

ISO 17100:2015 - Servizio di traduzione

Certificare la qualità dei servizi di traduzione

Per qualsiasi organizzazione che si trovi ad operare in un contesto internazionale è fondamentale avere la garanzia di avvalersi di una società di traduzione (fornitore) che garantisca il trasferimento corretto del significato di un testo da una lingua all’altra.

  1. Il concetto di qualità di un servizio di traduzione non si può, infatti, ricondurre unicamente e solamente alla conoscenza della lingua ma, come evidenzia la norma ISO 17100:2015, deve considerare una serie di fattori procedurali ed organizzativi, in cui sicuramente la conoscenza della lingua è elemento necessario ma non sufficiente.
    Nella fattispecie la Norma contempla come requisiti fondamentali:
  • le risorse umane (competenza ed esperienza dei traduttori e revisori) e tecniche;
  • la gestione della qualità e del progetto;
  • il contesto contrattuale;
  • le procedure di servizio.

TÜV Italia, come ente terzo indipendente, svolge attività di certificazione secondo le modalità descritte nel Regolamento Generale relativo allo schema “certificazione di servizio – processo”.

I servizi di TÜV Italia

  • Preaudit facoltativo L'audit facoltativo è condotto presso il sito dell’organizzazione richiedente la Certificazione e ha come obiettivo quello di ottenere informazioni sulla completezza e grado di implementazione del sistema di gestione dell’Organizzazione.
  • Audit di certificazione L’audit ha lo scopo di accertare che il sistema correlato alla Norma di servizio implementato dall’Organizzazione sia efficacemente messo in pratica. L’audit di certificazione è strutturato in due fasi distinte: un audit documentale (1°stadio) ed un audit di certificazione (2° stadio).
  • Audit di sorveglianza Gli audit di sorveglianza hanno lo scopo di accertare che l’Organizzazione certificata mantenga un efficace sistema conforme ai requisiti previsti dalla Norma di servizio. L’audit di sorveglianza è obbligatorio ai fini della continuità della validità del certificato (un anno dalla data della delibera).
  • Emissione del certificato Se tutti gli accertamenti eseguiti in detta fase hanno dato esito favorevole viene emesso il certificato iniziale che ha durata annuale ed è subordinato all’esito positivo della sorveglianza periodica a 12 mesi comunicata tramite lettera  LMC.

Come possiamo aiutarti?

Site Selector