Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

Concretezza e organizzazione: le virtù di Caterina Prandi

Take a break with us

prandi-employer-brandingCosa ti piace del tuo lavoro? Qual è la sfida più grande che devi, dovrai o hai dovuto affrontare nel corso della tua carriera?

Il mio lavoro mi piace “semplicemente” perché faccio quello per cui ho studiato, occupandomi principalmente dell'ambiente, la mia passione da sempre. Mi piace poi coordinare, in quanto sono una persona portata ad organizzare: il coordinamento è un'attività in cui riesco a dare il meglio di me stessa e gestire tutto il lavoro da fare; non ci si annoia mai.

La sfida sempre presente è quella di poter e dover lavorare su tanti temi in evoluzione, ossia le varie normative di schema, quindi l’aggiornamento è un must. In passato, soprattutto, ho dovuto imparare e studiare cose che non erano parte del mio bagaglio, a volte ho dovuto affrontare da sola delle attività o gestire progetti su tematiche non propriamente conosciute. 

Queste situazioni, mi hanno portato sempre a cercare di superare la paura iniziale, grazie anche al mio impegno e alla mia volontà di per potermi migliorare sempre.
 

I tuoi clienti cosa apprezzano maggiormente in TÜV SÜD e nel tuo lavoro? Cosa fai per ispirare fiducia in loro? 

Credo che la cosa più apprezzata sia la solidità del marchio: ho sempre riscontrato durante gli audit che il nostro marchio ispira fiducia. Chi sceglie TÜV Italia per certificarsi in generale vuole lavorare bene.

Di me, in generale, credo che i clienti apprezzino l’interesse che mostro verso di loro. Non sono in audit solo per fare il mero lavoro di auditor, ma cerco sempre di dare spunti utili, concretamente. Di solito viene percepito in modo positivo. Costruire un dialogo attento ed empatico è fondamentale per sviluppare un foriero rapporto di fiducia reciproca.

Ai colleghi, ma anche ai clienti, credo che faccia piacere la mia disponibilità, il fatto che quando si rivolgono a me, hanno una risposta tendenzialmente risolutiva ed in tempi rapidi. 

Il tuo lavoro è d’aiuto nel migliorare standard e regolamenti? Come? 

Certamente, capita che noi coordinatori tecnici siamo chiamati a dare il nostro contributo per aggiornare e migliorare le varie procedure che fanno parte del sistema di gestione interno della divisione Business Assurance e che ci permettono di mantenere i nostri accreditamenti. Come coordinamento tecnico facciamo un meeting ogni due mesi in cui ci sono sul tavolo diversi temi.

Con Accredia solitamente partecipo ad un gruppo di lavoro ambiente, in cui ci si incontra ogni 6 mesi con i principali coordinatori tecnici ambientali dei vari enti di certificazione, dove vengono discussi dei temi di interesse comune e chiesti nostri pareri.


Vuoi conoscere meglio di cosa si occupa Caterina?

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa