Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

L’evoluzione del settore energetico nel 2019

Take a break with us

Al fine di orientarsi ad un consumo energetico più responsabile, pulito e attento, diverse sono le accortezze e le misure normative messe in campo. Tra queste, gli audit energetici di TÜV Italia possono fornire un valido supporto alle aziende, rispondendo alla richiesta sempre maggiore di azioni concrete.


Quando si parla di innovazione si pensa a molte cose, tra queste non si può prescindere dal parlare di energia: la transizione verso le rinnovabili, la digitalizzazione del mercato energetico e dei sistemi di distribuzione e controllo, la spinta verso l’efficienza energetica sono alcuni degli aspetti che delineeranno il futuro energetico e che vedono nell’approccio innovativo la chiave di svolta.

Da un punto di vista economico e finanziario, ilFinancial Times ha stilato una lista delle tendenze da tenere d’occhio in campo energetico. In particolare, a fronte di un calo del consumo carbonifero (perlomeno in Europa e negli Stati Uniti) è prevista una crescita dell’energie rinnovabili, favorita dalla diminuzione dei costi dell’elettricità rinnovabile e dello stoccaggio energetico e anche, su questa scia, da una spinta da parte delle industrie e delle amministrazioni cittadine alla mobilità elettrica.

Ed è proprio da aziende e istituzioni che i cittadini si aspettano azioni concrete, come attesta una ricerca condotta da Ipsos nel 2018 su 15 paesi nel mondo. Il consumatore manifesta un’attenzione crescente all’ambiente, dimostrando un duplice atteggiamento. Infatti, se da un lato, sta iniziando a diffondersi la nuova figura del prosumer, ossia del consumatore che è anche produttore di energia, tuttavia, il consumatore sente che in prima persona può agire perlopiù cercando di ridurre i danni ambientali. Così, dall’altro lato, crede che ad agire in modo radicale possano essere solo le aziende.

Per questo è importante che le imprese non sottovalutino questo settore e si impegnino concretamente per la creazione di un futuro energetico efficiente. Proprio a tale scopo sono stati fissati degli obiettivi globali e implementate regolamentazioni nazionali e internazionali che definiscano i parametri dell’efficientamento energetico.

Detto ciò, qual è la situazione in Italia?

Il Decreto 102/2014

In attuazione della Direttiva 2012/27/UE, l’Italia, con il Decreto Legislativo 102 del 4 luglio 2014, ha stabilito un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell’efficienza energetica che concorrono all’obiettivo nazionale di riduzione entro il 2020 di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio di energia primaria conteggiati a partire dal 2010.

Tra le misure contenute nel DLgs. 102/14 spiccava l’obbligo per aziende energivore e grandi imprese di realizzare e presentare ad ENEA una Diagnosi Energetica dei propri siti produttivi entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni.

La diagnosi energetica o audit energetico, che TÜV Italia può svolgere grazie a una comprovata e pluriennale esperienza, ha l’obiettivo di dare un inquadramento energetico del sito dell’azienda tramite la costruzione di modelli energetici con dettaglio delle principali utenze e ripartizione dei relativi consumi. 

"L’utilizzo di questi modelli", spiega Riccardo Arena, Senior Sustainability Consultant di TÜV Italia, "permette di confrontare la prestazione del proprio asset con benchmark del settore (ove disponibili) consentendo poi di individuare i punti critici e di proporre interventi di risparmio energetico,  con relativa valutazione in termini di pre-fattibilità economico-finanziaria".

Dunque, gli audit energetici, che TÜV Italia può eseguire in modo indipendente, sono lo strumento giusto per avviare un percorso di miglioramento dell’efficienza energetica con ricadute positive in termini di sostenibilità ambientale oltre che in termini di costi energetici.

Fonti:

https://www.elettricomagazine.it/attualita-news/mercato-elettrico-trend-futuro-energetico/

http://www.rinnovabili.it/energia/energia-2019-trend/

https://www.wired.it/scienza/energia/2018/12/11/wired-trends-2019-energia-rinnovabile


Per approfondire:

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa