Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

Una vecchia locomotiva torna sui binari

Altro che Hyperloop!

La locomotiva 880.001, della Ferrovia turistica della Valbrenta, torna sui binari grazie a TÜV Italia, che vi ha svolto le attività di verifica in accordo alla Direttiva PED.


locomotiva 880 001La Valbrenta è quel territorio che si snoda lungo il fiume omonimo, storicamente la via di passaggio di merci e turisti che ha unito fin dall’800 la pianura veneta con il nord Europa. Allora, il mezzo di trasporto più veloce era la ferrovia, ed oggi alcuni di quei vecchi tracciati, che hanno visto eserciti contrastarsi, il dissolvimento di un impero e il ridefinirsi dei confini orientali dell’Europa, cercano di tornare a nuova vita.

Questo è possibile grazie a un progetto di turismo ferroviario che contrappone alla velocità dell’Hyperloop, la tecnologia futuribile per il trasporto ad alta velocità di merci e passeggeri, la lentezza di un viaggio con i treni a vapore, così che i viaggiatori possano godere appieno del contesto paesaggistico che attraversano.

Il progetto della Ferrovia turistica della Valbrenta vuole riprendere il tracciato di una linea ferroviaria che nell’800 univa Trento a Bassano del Grappa. Aveva una lunghezza di un centinaio di km e costeggiava per alcuni tratti la sponda sinistra del Brenta. La stazione di confine, allora il Trentino era ancora austriaco, era Primolano, ed è proprio a Primolano che la locomotiva 880.001 è tornata attiva sui binari (guarda il video in fondo alla pagina per vedere qualche scatto dell'inaugurazione!).

Costruita nel 1916 nelle Officine Ernesto Breda, l’attuale proprietario, la Società Veneta Ferrovie ha affidato la certificazione della caldaia che la aziona a TÜV Italia che ha svolto le attività di verifica in accordo alla Direttiva PED garantendone così la sicurezza rispetto ai requisiti normativi.

"All’interno di un progetto tecnico molto complesso, unico nel suo genere" – asserisce Alberto Carelli, Managing Director della Divisione Industrie Service -  "TÜV Italia ha orgogliosamente preso parte alla valorizzazione di un territorio, contribuendo a rimettere in servizio la locomotiva 880.001, testimone di più di 100 anni di storia".

Il ritorno sui binari della locomotiva 880.001 s’inserisce nel progetto di recupero della Ferrovia turistica della Valbrenta promosso dalla Società Veneta Ferrovie, un’associazione impegnata, attraverso il recupero di vecchie linee ferroviarie, nel promuovere un turismo che consente di immergersi e scoprire il paesaggio lentamente, abbinando al turismo ferroviario quello in bicicletta.

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa