guida emc e fcc
3 min

Regolamentazioni EMC negli Stati Uniti e influenza della FCC

Articolo di: Claudio Stazzone

Navigare in acque regolamentate: le normative EMC negli Stati Uniti e l'impatto della FCC

Nel vasto oceano delle certificazioni EMC (Compatibilità Elettromagnetica), le acque territoriali degli Stati Uniti presentano una mappa normativa unica, governata dalla Federal Communication Commission (FCC). Questo ente, attraverso un insieme ben definito di regole e procedure, si erge a guardiano delle comunicazioni, assicurando che le emissioni elettromagnetiche non creino interferenze dannose per la vasta rete di dispositivi che popolano il quotidiano.

Un diverso riferimento normativo: Da EN a FCC

Fino a non molto tempo fa, il panorama delle prove EMC era dominato dalle normative europee, identificate dal prefisso "EN". Tuttavia, l'espansione globale del mercato ha reso necessario l'adeguamento a standard internazionali, inclusi quelli statunitensi, molto diversi dai consueti riferimenti europei. La FCC rappresenta l'entità federale, quindi comune a tutti gli stati membri US, che unifica gli standard relativi alle comunicazioni, includendo anche le misure di compatibilità elettromagnetica, in tutti gli stati degli USA, imponendo un cambio di prospettiva sostanziale per i laboratori di prova abituati alle normative EN.

 

La Struttura e le Funzioni della FCC

La FCC non agisce come un monolite unico, ma si articola in diverse sottocommissioni, ciascuna con specifiche responsabilità. Tra queste, una si dedica esclusivamente alla valutazione dei disturbi radiati e condotti emessi in modo non intenzionale dagli oggetti elettrici ed elettronici.

In particolare, dai dispositivi usati in ambito Radio e IT (Telecom e Information Technology), e industriale/scientifico/medicale (ISM).

 

I Test di Compatibilità Elettromagnetica Secondo la FCC

Un elemento distintivo dell'approccio FCC rispetto a quello europeo è l’assenza delle prove di immunità: l’FCC prevede di eseguire la sola misura di emissioni, siano esse condotte sui cavi e radiate. La classificazione in Classe A e Classe B, comune in Europa, trova corrispondenza nei limiti FCC, anche se con specifiche differenze. Un dispositivo che rispetta i limiti di emissioni radiate secondo le normative EN non è automaticamente in regola con quelli della FCC. È, quindi, importante eseguire un'accurata valutazione secondo gli standard statunitensi.

regolamentazione emc e fcc

Inoltre, i laboratori impegnati nelle prove devono essere attrezzati per simulare le condizioni di alimentazione tipiche degli USA (120 Vac a 60 Hz), garantendo così la validità e l'affidabilità dei test.

 

Documentazione e Norme di Riferimento

La FCC mette a disposizione gratuitamente tutta la documentazione necessaria per le prove, inclusi limiti, detector e frequenze. Diversamente, le norme ANSI (American National Standards Institute), che forniscono indicazioni su setup, antenne e ricevitori o analizzatori di spettro, sono accessibili previo pagamento.

 

MRA e Riconoscimento Internazionale delle Prove EMC

Una domanda interessante da porsi potrebbe essere la seguente:

“Saranno riconosciute come valide sul territorio degli Stati Uniti, le prove EMC eseguite da un laboratorio che non risiede negli States, anche se le prove sono eseguite in regime di piena conformità alle norme FCC e ANSI?”.

È un aspetto cruciale, e la risposta alla domanda sopra è racchiusa in un acronimo: gli accordi di riconoscimento reciproco (MRA, ossia Mutual Recognition Agreement) giocano qui un ruolo fondamentale, permettendo che le misure effettuate in un paese siano considerate valide per l'importazione e la commercializzazione di dispositivi negli USA. In Italia, è Accredia a verificare i laboratori che aspirano a condurre prove secondo gli standard FCC, in un processo che culmina con il riconoscimento ufficiale da parte del Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Il laboratorio di Compatibilità Elettromagnetica di TÜV Italia a Volpiano (TO) rappresenta un esempio eccellente di successo in questo ambito, avendo ottenuto l'abilitazione a condurre prove FCC full-compliance per dispositivi fino a 40 GHz.

L'adattamento alle normative EMC negli Stati Uniti rappresenta una sfida e un'opportunità per le aziende che operano su scala globale. La comprensione e l'applicazione delle direttive della FCC sono passi indispensabili per assicurare la conformità dei prodotti in un mercato tanto vasto quanto regolamentato. TÜV Italia, con il suo expertise e il successo ottenuto nelle certificazioni FCC, si pone come punto di riferimento per le aziende che navigano queste complesse acque, garantendo sicurezza e conformità in un mondo tecnologicamente avanzato e interconnesso.

 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector