esaote cover
3 min

Controllo e prevenzione del rischio di possibili infezioni di sistemi e sonde per ecografia

Articolo di: Redazione

Controllo e prevenzione del rischio di possibili infezioni di sistemi e sonde per ecografia

L’esperienza di Esaote, gruppo internazionale attivo da quarant’anni nel settore dell’imaging diagnostico medicale, e dei laboratori pH.

 

Per proteggere la salute dei pazienti e degli utilizzatori dei sistemi diagnostici a ultrasuoni deve essere garantito un livello elevato di prevenzione e controllo delle infezioni. Per fare ciò, è necessario sviluppare adeguate procedure di ricondizionamento (reprocessing), come fa Esaote supportata dai laboratori pH.

Ramona Deluca EsaoteCe ne parla Ramona De Luca, Ultrasound probes usability, reprocessing, accessories Leader Research and Development Ultrasound, Esaote

Esaote è un Gruppo internazionale attivo da quarant’anni nel settore dell’imaging diagnostico medicale. Ultrasuoni, Risonanza Magnetica dedicata e Information Technology per la sanità costituiscono le principali aree di interesse della nostra Azienda, che grazie ad una rete internazionale di distribuzione è presente in oltre 80 paesi del mondo.

L’ecografia è la tecnica di diagnostica per immagini più utilizzata nel mondo, grazie ai grandi vantaggi che presenta rispetto a tutte le altre apparecchiature di imaging. Gli ecografi hanno peso ed ingombro contenuti e costo sostenibile, sono facilmente trasportabili e forniscono immagini di elevata risoluzione in tempo reale sfruttando gli ultrasuoni, onde di pressione classificate tra le radiazioni non ionizzanti. Il campo di applicazione dell’ecografia è vastissimo, grazie ad una ampia gamma di sonde progettate in maniera dedicata per ciascuna destinazione d’uso.

Tra gli esami eseguibili, si citano applicazioni addominali, muscolo-scheletriche, cardiovascolari, ginecologiche ed ostetriche e procedure interventistiche. L’ecografia può essere eseguita in diversi ambienti, che comprendono i centri di diagnostica per immagini, il pronto soccorso, le terapie intensive, la sala operatoria.

Per proteggere la salute dei pazienti e degli utilizzatori in questi complessi scenari derivanti da diversi ambienti e destinazioni d’uso, deve essere garantito un livello elevato di prevenzione e controllo delle infezioni. I sistemi e le sonde per ecografia richiedono adeguate procedure di ricondizionamento (reprocessing) che comprendono la pulizia, la disinfezione e la sterilizzazione, per consentirne il riutilizzo sicuro. Il mio team si occupa della definizione dei requisiti e delle istruzioni di reprocessing dei diversi tipi di sonda e della relativa validazione, coniugando il rispetto della normativa allo sviluppo di soluzioni in grado di migliorare efficienza e affidabilità delle prestazioni cliniche e la qualità del lavoro. L’obiettivo è progettare sonde in modo da facilitarne la pulizia, la disinfezione e la sterilizzazione e di fornire agli operatori sanitari informazioni relative ai procedimenti appropriati per garantirne il riuso sicuro.

Esaote ecografia pulizia

 

L’attenzione sul reprocessing, in particolare sulla convalida delle procedure di ricondizionamento, è aumentata con MDR (Medical Devices Regulation). Insieme con i Laboratori PH – Gruppo TÜV SÜD, lavoriamo fianco a fianco per dimostrare che la sonda sarà pulita, disinfettata e/o sterilizzata quando ricondizionata come indicato. Oltre a definire appropriate procedure di reprocessing, obiettivo di tale collaborazione è la definizione di condizioni di test e metodi di misura conformi alla normativa, efficienti ed affidabili. Ciò si traduce in ottimizzazione di risorse, tempi e costi.

Tale collaborazione esprime appieno due pilastri della nostra Azienda: il design inteso come cultura del progetto e l’approccio human-centered. I requisiti di reprocessing rappresentano rilevanti input di design: le sonde sono progettate in modo da facilitarne pulizia, disinfezione e sterilizzazione e garantirne il riutilizzo sicuro.

Oltre ad assicurare il rispetto delle normative vigenti e delle linee-guida tecniche, tale approccio si propone di sviluppare soluzioni che aumentino la sicurezza e migliorino l’esperienza degli operatori sanitari e dei pazienti. Con i Laboratori pH si è creata una vera e propria partnership che pone al centro di ogni progetto il nostro cliente (il medico e/o il paziente) e l’ottimizzazione dei processi di lavoro, in un contesto dinamico, stimolante ed efficiente, che si basa sul dialogo tra professionisti con diverse competenze e quindi su più punti di vista.

Come possiamo aiutarti?

Site Selector