Choose another country to see content specific to your location

//Select Country

CNOS-FAP e Bytest, insieme per creare opportunità professionali

Take a break with us

La formazione e le competenze personali giocano un ruolo chiave nella ricerca di un’occupazione. Da questo assunto, nasce il progetto che vede protagonisti CNOS-FAP, centro di formazione professionale, e Bytest con l’intento di incentivare e creare opportunità professionali.


Quello dell’occupazione è un tema scottante e al centro di moltissime disquisizioni governative e, lo sappiamo bene, in Italia non siamo ancora riusciti a uscire dalla crisi iniziata nel 2008. Anche se ad aprile 2018 l’ISTAT ha mostrato una tendenza alla crescita, i dati della disoccupazione nel bel paese sono ancora piuttosto preoccupanti. Il tasso di occupazione, infatti, è al 58,4%, mentre la disoccupazione si concentra principalmente nei giovani tra i 25 e i 34 anni abitanti nell’area del centro Italia e del mezzogiorno. Per quanto una persona possa impegnarsi nella propria crescita professionale a un certo punto si dovrà misurare con il mercato e con le richieste di assunzione da parte delle aziende.  È evidente, dunque, che la formazione e le competenze personali giocano un ruolo chiave nella ricerca di un’occupazione, fornendo, molto probabilmente, qualche possibilità in più di successo.

Alla luce di ciò, i laboratori Bytest, in collaborazione con il CNOS-FAP di Torino, hanno deciso di offrire un’opportunità professionale a persone determinate e disposte a impegnarsi per rimanere o rientrare sul mercato.

CNOS-FAP, un centro salesiano che, presso l’istituto Agnelli di Torino, eroga corsi di formazione professionale, ha organizzato un percorso formativo sui processi di saldatura e Bytest, da sempre leader nelle attività di qualifica dei saldatori in accordo alla normativa UNI EN ISO 9606-1, si inserisce proprio in questa linea, prevedendo la certificazione gratuita di quegli studenti che durante l’anno scolastico CNOS-FAP hanno dimostrato maggiore impegno e capacità tecnica.

Ma vediamo meglio come si è sviluppato il progetto e quali frutti ha dato, intervistando direttamente i promotori, Mohamed Nourdine, formatore e referente di settore saldocarpenteria CFP Istituto Agnelli, e Andrea Pucciano, coordinatore tecnico laboratori welding di Bytest.

Mohamed, descrivendo a grandi linee l’attività che svolge l’Istituto Salesiano sul territorio torinese, ci racconta la genesi del progetto ideato con i laboratori Bytest? Quando e come è nato? Come si inserisce nella vostra offerta formativa?

Il CFP di Torino Agnelli è un centro di formazione professionale dell’ente CNOS-FAP, associazione salesiana attiva a livello nazionale da 40 anni e conta circa 10 centri in Piemonte. Le nostre attività sono rivolte ai giovani studenti nell’ambito della direttiva del diritto e dovere, ai disoccupati nell’ambito della direttiva del mercato del lavoro, ai giovani lavoratori nell’ambito dell’apprendistato e anche ai lavoratori per l’aggiornamento professionale. Abbiamo conosciuto l’azienda Bytest tramite il dott. Pucciano in occasione del corso di formazione IWE (International Welding Engineer)/IWT (International Welding Technologist) organizzato dall’IIS (Istituto Italiano della Saldatura) presso la nostra sede. Il nostro centro mira a formare i lavoratori sulla base delle esigenze del mercato del lavoro per permettere ai nostri allievi di trovare un impiego cercando anche di attivare dei contratti tramite il nostro sportello SAL (servizi per il lavoro) e quindi si rende necessario allacciare rapporti con le aziende. Il dott. Pucciano è rimasto colpito da quest’approccio, e volendo aiutarci, si è offerto di qualificare i nostri allievi migliori. Contando già su una buona formazione, i nostri allievi con questa qualifica avranno una carta in più da giocare durante la ricerca di un impiego.

Come è stato accolto questo progetto dai vostri iscritti? Quale ritorno ha avuto e ritenete che la formula possa essere replicata?

Ho informato i nostri allievi di quest’iniziativa dopo l’esame di qualifica: per tutti loro è stata una manna dal celo e la loro gioia era indescrivibile. Le aziende sono sempre in cerca di saldatori qualificati e questa iniziativa non può che avere delle ricadute positive sia per i nostri allievi sia per il nostro centro e spero anche per l’azienda Bytest con la quale ci piacerebbe continuare a collaborare in futuro replicando questa iniziativa e ṕ non estendere i nostri ambiti di collaborazione. Da questa sede, colgo l’occasione per ringraziare il dott. Pucciano e l’azienda Bytest per questo prezioso contributo.

Andrea, dal punto di vista di Bytest, quali sono i motivi che vi hanno spinto ad abbracciare questo progetto? Spiegaci meglio come l’attività ti ha visto coinvolto in prima persona e, a caldo, quale ritorno, anche personale, ti ha dato?

Credo fortemente che la formazione professionale sia molto importante per la crescita personale di ogni persona, per questo negli ultimi anni ho partecipato a diversi corsi per aumentare il più possibile il mio bagaglio tecnico; ovviamente devo ringraziare Bytest che crede nelle potenzialità dei propri dipendenti. Ho conosciuto il CNOS-FAP, proprio, partecipando ad un loro corso formativo, al quale intervenivano anche due dei loro formatori: durante questo periodo ho fatto conoscenza con i formatori e ho visitato la loro scuola, ma soprattutto ho visto quanto CNOS-FAP tenga ai propri studenti, a come li seguono e come si preoccupano del loro futuro. Detto ciò, ho voluto subito far parte di quel gruppo e ho pensato ad un modo per poterli aiutare. Ho esposto il progetto di qualificare gratuitamente cinque dei loro migliori saldatoria Gennaro Oliva, AD di Bytest, che, con grande entusiasmo, ha subito approvato l’iniziativa. Nel mio piccolo, dare la possibilità di trovare più facilmente un posto di lavoro mi riempie di soddisfazione e mi fa piacere ancora di più il mio lavoro.

Oltre alla certificazione, che già di per sé costituisce un segno tangibile di riconoscimento e di professionalità, quali scenari si apriranno ora per i 5 studenti certificati? Sai se per loro si prospetta già uno scenario concreto di assunzione o almeno di stage? 

Il CNOS-FAP, oltre a formare le persone, segue i propri studenti per cercare di inserirli nel mondo del lavoro. Per questo si occupa di cercare esperienze di stage per i ragazzi, con la speranza, in seguito, di essere assunti direttamente.

Occupandomi in prima persona anche delle qualifiche dei saldatori e dei procedimenti di saldatura, mi trovo spesso presso le aziende che forniscono prodotti saldati: in queste occasioni è frequente che mi chiedano se conosco un bravo saldatore per una possibile assunzione, dicendomi che è molto difficile trovare persone disposte e formate a fare questo tipo di lavoro. Da quando conosco il CNOS-FAP metto subito a conoscenza uno dei docenti dell’istituto che prontamente contatta l’azienda che ha fatto la richiesta.

Sono certo quindi che, con un ulteriore prova di capacità del saldatore fornita dal certificato che gli verrà rilasciato, i cinque studenti troveranno in breve un’occupazione, magari proprio in una delle aziende che ho visitato.


Visita il nostro sito, per conoscere i laboratori Bytest

 

Come possiamo aiutarti?

Select Your Location

Global

Americas

Asia

Europe

Middle East and Africa