Libri per bambini: perché sono raramente considerati giocattoli

I libri per bambini meritano particolari attenzioni ma raramente sono considerati alla stregua dei giocattoli veri e propri.

I libri per bambini meritano particolari attenzioni ma raramente sono considerati alla stregua dei giocattoli veri e propri.

Milano. La sicurezza è uno dei temi principali a cui prestare sempre la massima attenzione. Riguarda diversi ambiti e settori ed è un tema sempre molto attuale, anche per quello che concerne beni e prodotti, in particolar modo quando si tratta di prodotti destinati ai bambini.

La conformità dei prodotti e delle materie prime alle normative è indispensabile per una commercializzazione sicura. Questo principio vale in particolar modo per i giocattoli, che nell’Unione Europea devono rispettare requisiti stringenti e obbligatori per essere considerati sicuri.

Sebbene la Direttiva Sicurezza Giocattoli Europea garantisca un livello di controllo piuttosto elevato, non sono da sottovalutare le vendite degli e-commerce che troppo spesso non rispettano la legislazione dell’UE.

Di conseguenza, molti giocattoli venduti nell’Unione Europea presentano ancora dei rischi significativi.

Verifiche ed analisi su libri e libri per bambini: come prepararsi e cosa pretendere dagli stampatori

Il primo passo è quello di classificare il prodotto sia basandosi sulle linee guida europee che valutando diversi altri aspetti, tra i quali l’ambito di vendita: è infatti necessario chiarire le incertezze in merito ai prodotti border-line per definire il confine tra libro per bambini e giocattolo prima della commercializzazione.

Per saperne di più: Scarica il comunicato stampa

Come possiamo aiutarti?

Site Selector