laboratori ph norma UNI 11853:2022

I laboratori pH contribuiscono a definire la norma UNI 11853:2022

Il biocarbone da carbonizzazione idrotermale (HTC)

Il biocarbone da carbonizzazione idrotermale (HTC)

I laboratori pH contribuiscono alla definizione della norma UNI 11853:2022: Il biocarbone da carbonizzazione idrotermale (HTC)

La norma è stata pubblicata lo scorso febbraio e i Laboratori pH, all’interno del progetto SLUDGE 4.0, sono stati impegnati nelle attività di analisi dei fanghi prodotti dal trattamento di acque reflue e del biocarbone ottenuto con il processo di carbonizzazione idrotermale (hydrochar).

Il progetto” SLUDGE 4.0” è stato finanziato dalla Regione Toscana nel quadro del Programma Operativo Regionale (POR) del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014-2020 e coordinato da INSTM Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali, con il coinvolgimento dei due partner industriali Acea Ambiente SPA Soc., capofila del progetto, e Ingelia Spa, e di altri partner tra i quali i Laboratori pH, intervenuti principalmente per la caratterizzazione dei fanghi derivanti dai vari impianti industriali e degli hydrochar prodotti.

 

La nuova norma UNI 11853:2022 descrive i principi e i requisiti per la classificazione del biocarbone quale prodotto ottenuto dal trattamento di carbonizzazione idrotermale dei residui degli impianti di depurazione delle acque reflue urbane o di fanghi industriali a matrice organica. Il biocarbone, detto anche hydrochar, consente di riutilizzare in ottica sostenibile e circolare il fango altrimenti scartato, rendendo possibile anche l’integrazione e l’ottimizzazione dell’intero processo all’interno delle attività industriali.

I Laboratori pH hanno svolto un ruolo di primo piano nell’intero progetto, inserendosi in fase di test dei diversi fanghi e dei successivi hydrochar al fine di svolgervi analisi di caratterizzazione chimica e analisi dei nutrienti, delle parti carboniose, dei metalli e altri inquinanti.

I risultati di queste analisi hanno contribuito alla definizione della norma, messa a punto grazie al successivo lavoro del gruppo delle università coinvolte nel progetto. La norma UNI 11853:2022 vuole costituire un primo valido supporto nel quadro del complesso processo di transizione ecologica in atto, che vede come protagonisti sia i soggetti industriali produttori di matrici di rifiuto con elevato potenziale di recupero e circolarizzazione che le aziende impegnate nella progettazione e produzione di tecnologie, apparecchiature e impianti industriali innovativi.

 

Come possiamo aiutarti?

Site Selector